Chiese, teatri e musei

Chiese, teatri e musei

La varietà di stili e il patrimonio artistico-culturale delle chiese di Milano è tanto eccezionale da non temere confronti: nel solo centro storico si possono ammirare splendide realizzazioni di ogni ordine architettonico, dal maestoso ed essenziale romanico della basilica di S. Ambrogio, al moderato ma rigoroso barocco di S. Alessandro, alle armoniose forme rinascimentali di S. Maria delle Grazie. Questo enorme patrimonio comprende anche notevoli esempi dello stile neoclassico, di cui Milano è senza dubbio la capitale italiana, come S. Maria della Consolazione. Ma non è solo il valore architettonico a renderle interessanti: il contributo di grandi artisti del calibro di Leonardo da Vinci, del Bramante o del Luini hanno reso le chiese di Milano, come S. Maurizio in corso Magenta, e le loro numerose cappelle, degli autentici musei. Veri e propri tesori della storia dell’arte sono spesso conservati all’interno di costruzioni dall’apparenza modesta e sono in alcuni casi sconosciuti agli stessi milanesi. La cappella di S. Aquilino inserita nel complesso della basilica di S. Lorenzo, la chiesa di S. Maria dei Miracoli accanto all’antichissima S. Celso, le deliziose e seminascoste S. Sepolcro con una fantastica cripta, S. Satiro e la cappella della Pietà del IX secolo, S. Bernardino, con il suo curiosissimo ossario. Da non perdere due gioielli barocchi: la monumentale S. Maria della Passione in via Conservatorio e S. Maria della Sanità in via Durini.

S. BERNARDINO ALLE OSSA

S. BERNARDINO ALLE OSSA

Da un stretto corridoio si accede a una cappella-ossario, in cui ricevevano sepoltura i morti del vicino ospedale del Brolo. Le pareti sono ricoperte da teschi e ossa.

continua a leggere